Cosa significa essere attore? Intervista a Mariano Rigillo

Intervista a Mariano RigilloQualche settimana fa ho partecipato ad un workshop rivolto ad aspiranti attori tenuto dal Maestro Mariano Rigillo. L'attore è uno dei nomi storici del teatro e della cinematografia italiana, avendo partecipato a film come "Il postino", "Bronte", "Il soldato di ventura", e portato sul palco piece a livello di "Vita di Galileo" di Brecht e "Questa sera si recita a soggetto" di Pirandello. Alla fine del laboratorio ho avuto qualche minuto per fare qualche domanda al Maestro. Nell'intervista ho cercato di approfondire la questione del mestiere dell'attore, che ultimamente mi sta particolarmente a cuore. Rigillo si è dimostrato molto disponibile, ma soprattutto ha risposto sinceramente e con particolare trasporto.

"Essere attore per me è stata innanzitutto una cosa molto divertente", dice il Maestro, e questo conferma quello che in molti artisti pensano, cioè la stretta parentela tra il recitare e il divertirsi. Del resto gli anglosassoni traducono "recitare" con "to play" che significa anche giocare.

Ma...bando alle ciance! Vi lascio con la visione del video sperando che possa esservi gradito: Intervista a Mariano Rigillo.

Condividi

FacebookGoogle BookmarksRedditLinkedin

Cronologia Articoli