La differenza tra Community Manager e Social Media Manager

Web 2.0Il web 2.0 ha creato tutta una serie di nuovi lavori legati alle community e ai social media. Purtroppo i non addetti ai lavori spesso confondono i ruoli e scambiano le competenze creando confusione.

Uno degli equivoci più diffusi è quello di confondere il Social Media Manager con il Community Manager. Anche se i due ruoli hanno a che fare in qualche modo con una community, le competenze ad essi associate sono ben distinte e definite.

Il Community Manager è la figura che gestisce una comunità online, ne progetta la struttura e ne coordina le attività. L'esempio tipico è quello del gestore di un forum tematico. Il CM si trova davanti un gruppo di persone legate insieme da una passione o da uno scopo comune, che ha deciso volontariamente di iscriversi alla community

Le classiche competenze del Community Manager sono:

  • - Predisposizione ai rapporti interpersonali
  • - Doti di leadership 
  • - Capacità di mediazione

I tipici task di un CM sono:

  • - Pubblicare contenuti originali
  • - Rispondere ai membri della community
  • - Premiare chi si impegna
  • - Condividere novità

Il Social Media Manager è invece colui (o colei!) che gestisce i social media (Facebook, Twitter, G+, ecc.) legati ad un brand in modo da generare traffico e conversioni. Egli è la voce ufficiale del brand e agisce in nome di questo.

Le competenze legate a questo lavoro sono:

  • - Conoscenza del marketing digitale
  • - Conoscenza delle strategie di comunicazione aziendale
  • - Capacità di analisi

I tipici task di un SMM sono:

  • - Pubblicare aggiornamenti e distribuire contenuti
  • - Organizzare concorsi
  • - Monitorare dati e KPI generando report
  • - Seguire le conversioni

Già da queste brevi definizioni si può comprendere che il ruolo del Social Media Manager è molto più legato all'area marketing che a quella editoriale tipica del Community Manager. Mentre quest'ultimo lavora con la community, il primo la gestisce con l'obiettivo di generare traffico e conversioni.

Una azienda potrebbe aver bisogno solo di una delle due professionalità descritte sopra. Normalmente le aziende B2C necessitano di entrambe le figure mentre quelle B2B potrebbero aver bisogno esclusivamente del Social Media Manager. Ovviamente, come tutte le generalizzazioni, l'affermazione di cui sopra potrebbe essere immediatamente sconfessata, ad esempio nel caso che l'azienda in questione utilizzasse delle community limitate ai propri dipendenti ai fini di gestire la comunicazione interna.

Image courtesy of Stuart Miles / FreeDigitalPhotos.net

Condividi
FaceBook  Twitter  

Cronologia Articoli

© 2017 FabMad di Fabrizio Maddalena P.I. 08082900963. Tutti i diritti riservati - Social: Fabrizio Maddalena su Facebook Fabrizio Maddalena su Twitter Fabrizio Maddalena su LinkedIn Fabrizio Maddalena su Google+ - Privacy Policy - Email - Contatti - Omegatheme.com